E’ normale sentirsi ansiosi  di fronte ad una situazione difficile, come ad esempio un colloquio di lavoro, un esame, o un appuntamento al buio. Ma se le preoccupazioni e le paure ti impediscono di vivere la  vita nel modo che desideri, si può avere un disturbo d’ansia. Ci sono diversi tipi di disturbi d’ansia e molte terapie efficaci e strategie di auto-aiuto. Una volta capito il disturbo d’ansia, ci sono passi che si possono adottare per ridurre i sintomi e riprendere il controllo della vita.

Cosa puoi fare?

  • Imparare a riconoscere i segni ed i sintomi dell’ ansia
  • Considerarla una priorità per consentirti di avvicinare  le persone che ti  possono aiutare
  • Muovere il corpo spesso, non riposare per più di un’ora
  • Prendere l’intero importo di sonno ristoratore che meriti
  • Mettere in pratica tecniche di rilassamento

Quand’è che l’ansia diventa un disturbo?
L’ansia è la risposta naturale del corpo al pericolo, un allarme automatico che si attiva quando si sente minacciato, sotto pressione, o è di fronte ad una situazione stressante.

Se è presente con moderazione, l’ansia non è sempre una cosa negativa. In realtà, può aiutare a rimanere attenti e concentrati, è stimolare all’azione, motivando per risolvere i problemi. Ma quando l’ansia è costante o schiacciante-quando interferisce con le relazioni e le attività,  hai attraversato la linea di ansia normale  e probabilmente sei nel territorio dei disturbi d’ansia.

 

Se pensi di avere un disturbo d’ansia, una consulenza con un professionista può aiutarti a capire se hai necessità di un sostegno oppure no

Hai un disturbo d’ansia?
Se pensi di si, identificala con uno dei seguenti 7 segnali e sintomi, potresti avere  un disturbo d’ansia:

  • Sei costantemente teso, preoccupato, o al limite?
  • La vostra ansia interferisce con le vostre responsabilità di lavoro, scuola, o  con i familiari?
  • Sei afflitto da paure che sai essere irrazionali, ma non può scuoterle?
  • Credi che qualcosa di brutto accadrà se alcune cose non sono fatte in un certo modo?
  • Evitate situazioni o attività quotidiane perché vi provocano ansia?
  • Avete  improvvisi, inaspettati attacchi di batticuore di panico?
  • Ti senti in  pericolo e la catastrofe è dietro ogni angolo?

 

 

Segni e sintomi dei disturbi d’ansia

I disturbi d’ansia sono un gruppo di patologie correlate, piuttosto che un singolo disturbo, si possono osservare molte diversità da persona a persona. Un individuo può soffrire di attacchi di ansia intensa che colpiscono senza preavviso, mentre un altro sperimenta il panico al pensiero di mescolarsi a una festa. Qualcun altro può lottare con la paura invalidante di guida, o avere incontrollabili pensieri intrusivi. Ancora, un’altra persona può vivere in un costante stato di tensione, preoccuparsi di tutto e di più.

Ma nonostante le loro diverse forme, tutti i disturbi d’ansia condividono un sintomo importante: la paura persistente o grave di preoccuparsi in situazioni in cui la maggior parte delle persone non si sentono minacciate.

Quali sono i sintomi emotivi dell’ ansia?

Oltre ai sintomi di paura e preoccupazione irrazionale ed eccessiva, altri sintomi emotivi comuni includono:

  • Sentimenti di apprensione o terrore
  • Guardare i segni di pericolo
  • Anticipare eventi nefasti
  • difficoltà di concentrazione
  • Sentirsi tesa e nervosa
  • Irritabilità
  • Sentirsi con la mente svuotata

 

 

I sintomi fisici di ansia

L’ansia è più di una semplice sensazione. Come prodotto di risposta di lotta o fuga del corpo, l’ ansia coinvolge una vasta gamma di sintomi fisici. A causa dei numerosi sintomi fisici, chi soffre di ansia spesso confondono il loro disturbo per una malattia fisica.   I pazienti possono visitare molti medici e fare numerosi viaggi in ospedale prima che il loro disturbo d’ansia venga scoperto.

I sintomi fisici dell’ ansia  includono:

  • Cuore in gola
  • Sudorazione
  • Mal di testa
  • Mal di stomaco
  • Vertigini
  • minzione frequente o diarrea
  • Fiato corto
  • Tensione muscolare o contrazioni
  • Agitazione o tremore
  • Insonnia